vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Ordini Italia


PER PROCEDERE CORRETTAMENTE ALLA RICHIESTA DI UN BENE/SERVIZIO

  • Compilare in ogni sua parte e sottoscrivere i due moduli in formato word, allegando almeno due preventivi di ditte, specificando il codice bene/servizio o la bozza ordine-Mepa, se l’ordine è in mercato elettronico.
  • Inviare anche via e-mail detti moduli alla segreteria amministrativa per l’emissione dell’ordine e l’invio al fornitore;
  • Costituisce condicio sine qua non per l’emissione dell’ordine, il possesso da parte nostra dell’autocertificazione resa dal fornitore ai sensi dell’art. 80 in corso di validità. Se abbiamo agli atti detta autocertificazione procediamo all’emissione dell’ordine, diversamente, provvediamo a richiederla al fornitore via e- mail (vedi file pdf Autocertificazione Fornitori.pdf” per gli acquisti in Italia).
  • Il suddetto ordine viene sottoposto all’approvazione del direttore attraverso un modulo chiamato “determina a contrarre”.
  • Solo dopo l’approvazione del direttore l’ordine di acquisto viene inviato al fornitore, che procederà ad eseguire la prestazione richiesta;
  • Da ultimo segue l’invio da parte del fornitore della fattura che, dopo avere eseguito gli opportuni controlli, verrà pagata entro i termini previsti dal contratto e dalla normativa vigente.

I primi due punti ovviamente riguardano il docente o il richiedente del bene o del servizio, mentre i restanti punti vengono adempiuti dall’Ufficio Acquisti del Dipartimento.